Il Sauvignon, caratteristiche e abbinamenti

Il Sauvignon è un vino bianco che si distingue per la sua acidità decisa. La sua caratteristica freschezza è alla base della sua particolare piacevolezza.

Sauvignon Subida 1

Il Sauvignon  è prodotto con un livello alcolico medio-alto, e assume struttura e corpo differenti a seconda del clima, del tipo di terreno e dalla maturazione ottenuta. In ogni caso mantiene una struttura delicata e un buon corpo.

“Il nome di questo vitigno a bacca bianca deriva dal francese sauvage, selvaggio”.

Il Sauvignon di Subida Di Monte

Il Sauvignon è sempre presente nella nostra carta dei vini. In questo periodo, proponiamo il Sauvignon di Subida di Monte. L’azienda sorge nel Collio Goriziano e produce i suoi vini nel massimo rispetto della natura, del territorio e dell’uomo. Per questo motivo la conduzione dei vigneti considera l’impiego controllato di organici naturali e prodotti a basso impatto ambientale.

Essendo prodotto in una zona a clima freddo e a maturazione veloce, il Sauvignon di Subida di Monte ha sentori “verdi” che rimandano ai gusti acerbi tipici della foglia di pomodoro e del peperone che bene si sposano agli aromi del fico. La struttura è decisa, il sapore è asciutto, pieno e gradevole.

Il Sauvignon è riconoscibile per il suo odore singolare e “pungente” ma è un vino che può essere abbinato a diverse pietanze, sia per contrasto sia per armonia, vediamone alcune.

Come abbinare il Sauvignon

Il Sauvignon è un vino molto versatile e si abbina a numerosi piatti.
E’ l’ideale per accompagnare portate a base di verdure come le nostre Lasagne Agli Asparagi: il gusto deciso del vino infatti attenua le note dolciastre dell’asparago.

Con la stagione calda molti scelgono di pranzare con un’ insalatona. Ecco che in questo caso vi consigliamo di optare per La Cesar Salad, con la nostra salsa realizzata senza aglio e che fa si che sposi bene col la sapidità del Sauvignon.

Dovendo suggerirvi degli abbinamenti per contrasto, la tipicità da scegliere è il Baccalà: nella versione alla vicentina con polenta, oppure mantecato e rivisitato sotto forma di Millefoglie.

Il Sauvignon può essere degustato anche durante un aperitivo. Impeccabile con una polentina farcita con baccalà, è da provare nella più “azzardata” combinazione con un crostino con prosciutto cotto, ma solo se con un’adeguata quantità di kren.